LONDRA: INCONTRI DI ARTISTI TRA CASE PRIVATE, GRANDI MOSTRE E MUSEI RINNOVATI

28 novembre – 1° dicembre 2024

guida culturale Angelo Ampolo

Il tardo autunno londinese, acceso di rutilanti luci natalizie, sarà anche scintillante di mostre.
Il nostro programma promette bellezza diffusa: ci muoveremo tra venerati nomi del Rinascimento italiano con due eccezionali mostre di disegni, la prima con opere della Collezione Reale nella ribattezzata King’s Gallery, all’ombra di Buckingham Palace, la seconda con il trio “Michelangelo, Leonardo, Raphael” alla Royal Academy, che ci proietterà nel cruciale anno 1504 in cui i loro percorsi si incrociarono tra le strade della Firenze Repubblicana.
Ci attenderanno anche luoghi meno noti della città come la casa natale di William Morris, designer, scrittore, attivista che conserva le atmosfere georgiana e vittoriana d’epoca, immersa in un parco incantevole della East London, in cui crebbe il genio inventivo del grande artista, pioniere di una nuova estetica. Dal profondo Est al lontano Ovest, il nostro itinerario poi ci condurrà nella casa-gioiello vittoriana di Leighton House che ospita la rinnovata casa-museo a lui dedicata. Atmosfere orientaleggianti ispirate ad interni ottomani e richiami a La Zisa della Palermo normanna renderanno la nostra visita una festa per il gusto.
Ulteriore ragione per scegliere Londra quest’autunno sarà partecipare alle celebrazioni per il bicentenario della National Gallery, che propone una mostra su Van Gogh, cui seguirà una visita (inedita per molti) della casa a sud della città in cui il giovane Vincent visse durante il suo soggiorno londinese: dal grande museo pubblico all’intimità di uno spazio domestico, per conoscere meglio i passi dell’uomo e dell’artista.
Percorreremo brevemente anche la rinnovata National Portrait Gallery, per ritrovare alcuni dei volti che ci accompagnano in questo viaggio, per poi salire in cima a una delle quattro torri “iconiche” della Battersea Power Station, la cui spettacolare Turbine Hall, che rivaleggia con quella della Tate Modern, è stata riaperta dopo una ristrutturazione decennale. È da lì che ammireremo il tramontare del mese di novembre e l’accendersi delle luminarie che riscaldano dicembre.

Per la richiesta di prenotazione clicca qui
Categoria:

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN