CRETA: UN VIAGGIO ALLE RADICI DELL’EUROPA

24-29 maggio 2024

Guida culturale Fabio Caruso
Accompagna Agnese Granella

Luogo di nascita di Zeus e culla della civiltà minoica, Creta vanta una storia plurimillenaria, come testimoniano i siti archeologici e i cimeli del suo passato disseminati su tutta l’isola.
Più di quattromila anni fa, infatti, i minoici svilupparono una società progredita e colta al centro di un impero dedito al commercio navale, considerata la prima vera civiltà europea. Le opere d’arte realizzate a Creta in quel periodo forse non hanno eguali nel mondo antico e ancora risplendono nel nostro immaginario, basti pensare al palazzo di Cnosso, con il re Minosse, il Minotauro, Teseo e Arianna, Dedalo e Icaro… 
Ma anche la storia successiva di quest’isola, crocevia strategico fra Oriente e Occidente, ha lasciato tracce monumentali e ricche di fascino: per più di duemila anni Creta fu contesa e sottomessa prima a Roma, poi a Bisanzio, quindi a Venezia e infine all’impero ottomano. E così le città conservano amalgamate fra loro in modo inestricabile le testimonianze di questo complesso e travagliato passato, soprattutto delle epoche veneziana e turca.  
Facendo perno a Heraklion, posta al centro dell’isola e sede di un museo archeologico custode della maggiore collezione di reperti minoici al mondo, ci muoveremo alla scoperta dei più importanti siti archeologici, quali Cnosso e Festo, e delle più interessanti città di Creta, come Chania e Rhetimno, immersi in uno stupefacente paesaggio primaverile, fra le cime innevate delle montagne, il mare azzurro e la profusione di fiori selvatici.

In foto: CRETA | Palazzo di Cnosso | Needpix.com |
Per la richiesta di prenotazione clicca qui
Categoria:

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN