NICOLA PISANO E DANTE: ALLE RADICI DEL LINGUAGGIO ITALIANO

mercoledì 25 novembre 2020

a cura di Raffaele Casciaro

 

Abbiamo ideato un ciclo di conferenze tenute da remoto, sulla piattaforma Zoom, dal nostro presidente. Il ciclo vuole essere non solo un percorso cronologico fra capolavori della storia dell’arte, ma anche un modo per prepararci alle mostre e anticipare alcuni temi dei viaggi che vi proporremo appena potremo tornare a viaggiare. Il ciclo prevede lezioni “in diretta”, durante le quali sarà possibile, oltre che ascoltare le spiegazioni del prof. Casciaro, anche fare domande e scambiarci opinioni. Insomma, un modo per rivederci e stare insieme, ma con la comodità e la sicurezza offerte dalla tecnologia, che ci consente di rimanere a casa. La durata della lezione è di circa un’ora, tutti i mercoledì alle ore 18:00.

La quarta conferenza è dedicata a un confronto artistico e letterario. Se Dante è l’indiscusso “padre” della lingua italiana, forse non è altrettanto noto che Nicola Pisano, tra i principali maestri della scultura gotica europea, fu determinante per la formazione di un linguaggio figurativo italiano, grazie alla riscoperta del naturalismo che aprì la strada alla rivoluzione giottesca. 

Per la richiesta di prenotazione clicca qui

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN