GIOTTO: L’ARTISTA CHE “RIDUSSE AL MODERNO” LA PITTURA

mercoledì 2 dicembre 2020

a cura di Raffaele Casciaro

 

Abbiamo ideato un ciclo di conferenze tenute da remoto, sulla piattaforma Zoom, dal nostro presidente. Il ciclo vuole essere non solo un percorso cronologico fra capolavori della storia dell’arte, ma anche un modo per prepararci alle mostre e anticipare alcuni temi dei viaggi che vi proporremo appena potremo tornare a viaggiare. Il ciclo prevede lezioni “in diretta”, durante le quali sarà possibile, oltre che ascoltare le spiegazioni del prof. Casciaro, anche fare domande e scambiarci opinioni. Insomma, un modo per rivederci e stare insieme, ma con la comodità e la sicurezza offerte dalla tecnologia, che ci consente di rimanere a casa. La durata della lezione è di circa un’ora, tutti i mercoledì alle ore 18:00.

La quinta conferenza è dedicata a Giotto, la cui opere sono sparse in quasi tutta la penisola, da Roma a Firenze, da Assisi a Rimini fino a Padova. La sua importanza fu tale da influenzare non solo le scuole pittoriche del Trecento, ma anche gli artisti di tutto il Rinascimento. La portata rivoluzionaria di Giotto fu colta da Cennino Cennini, che scrisse “Giotto rimutò l’arte del dipingere di greco in latino e ridusse al moderno”.

Per la richiesta di prenotazione clicca qui

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN