LA NUOVA TORRE E LA MOSTRA DELLA FONDAZIONE PRADA

Mercoledì 16 Maggio 2018

a cura di Paola Boccaletti

A quasi tre anni dall’inaugurazione della sede meneghina della Fondazione Prada progettata dall’archistar Rem Koolhaas, il prossimo 20 aprile sarà aperta al pubblico anche la Torre, che segna il completamento degli spazi. L’edificio in cemento bianco alto 60 metri, progettato sempre da Koolhaas, si impone come uno degli elementi più riconoscibili della Fondazione nel paesaggio urbano di Milano e, al contempo, rivela una vista inedita della città attraverso le sue ampie vetrate. La Torre include nove piani, sei dei quali ospitano sale espositive, tre accolgono un ristorante e altri servizi, infine una terrazza panoramica dotata di un rooftop bar. 
Torniamo quindi alla Fondazione Prada e con l’occasione visitiamo anche la magnifica mostra Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918–1943 concepita e curata da Germano Celant. La grande esposizione esplora l’arte e la cultura in Italia tra le due guerre mondiali, partendo dallo studio di documenti e fotografie storiche che rivelano il contesto spaziale, sociale e politico in cui le opere d’arte sono state create, vissute e interpretate dal pubblico dell’epoca. L’intero percorso di visita si presenta come un viaggio ritmato dalle ricostruzioni di ambienti storici in cui sono ricollocate le opere originali di artisti come Giacomo Balla, Carlo Carrà, Felice Casorati, Giorgio de Chirico, Fortunato Depero, Filippo de Pisis, Arturo Martini, Fausto Melotti, Giorgio Morandi, Gino Severini, Mario Sironi, tra gli altri.

Per la richiesta di prenotazione clicca qui

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN