LUGANO: COLLEZIONI PRIVATE IN MOSTRA

giovedì 6 aprile

Andiamo a Lugano, la città delle ville, dei parchi e dei giardini fioriti sul bel lungolago, in occasione di due imperdibili mostre dedicate a collezioni private di grande pregio. Inizieremo dal MASI LAC, il nuovo Museo d’arte della Svizzera italiana inaugurato nel 2015 e nato dall’unione tra il Museo Cantonale d’Arte e il Museo d’Arte della Città di Lugano. L’attività del MASI si svolge in parallelo in due sedi: quella storica di Palazzo Reali e quella situata all’interno del nuovo edificio del LAC (Lugano Arte Cultura), il cui prospetto termina ad angolo acuto verso il lago, sul quale si aprono anche le grandi vetrate che offrono così un ampio sguardo sul lago e il panorama circostante. Proprio qui si terrà la mostra Hodler – Segantini – Giacometti. Capolavori della Fondazione Gottfried Keller organizzata in collaborazione con il Museo nazionale di Zurigo in occasione dei duecento anni dalla nascita di Alfred Escher e Gottfried Keller. Potremo così vedere riuniti, per la prima volta dopo cinquant’anni, alcuni dei più importanti capolavori della prestigiosa collezione d’arte della Fondazione Gottfried Keller, normalmente dislocati in vari musei svizzeri. L’esposizione ripercorre le tappe salienti della storia dell’arte svizzera degli ultimi due secoli con opere di Ferdinand Hodler, Alberto Giacometti e il maestoso Trittico delle Alpi di Giovanni Segantini, che lascerà eccezionalmente la sua usuale sede di St. Moritz per la seconda volta in cento anni.

Dopo il pranzo libero, visiteremo la Fondazione Gabriele e Anna Braglia, istituita dai coniugi Braglia nel 2014 per esporre la loro grande collezione che vanta oltre duecentocinquanta opere dei più grandi maestri del Novecento sia italiani (Balla, Burri, de Chirico, Depero, Fontana, Modigliani, Morandi, Paladino, Severini, Sironi…) sia internazionali (Arman, Basquiat, Botero, Chagall, Christo, Dalí, Ernst, Léger, Magritte, Mirò, Picasso, Warhol…). Particolare importanza rappresenta il nucleo dedicato allo sviluppo di nuove forme d’arte di inizio Novecento, in particolare a Monaco e Murnau con gli esponenti del gruppo Der Blaue Reiter (Macke, Jawlensky, Kandinsky, Marc), con i maestri attivi nella Germania settentrionale (Nolde, Pechstein e Kirchner) e i rappresentanti del Bauhaus (Feininger e Klee). Nella Fondazione, inoltre, sarà allestita la mostra Da Kandinsky a Nolde – le Collezioni Braglia & Johenning che presenta settanta opere d’arte di eccezionale qualità appartenenti al periodo dell’Espressionismo tedesco provenienti sia dalla collezione di Anna e Gabriele Braglia sia dalla collezione di Renate e Friedrich Johenning di Düsseldorf, esposta al pubblico per la prima volta. 
Al termine delle visite, torneremo in stazione per il rientro in Italia.

Per la richiesta di prenotazione clicca qui

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN