LA “RINATA” PINACOTECA TOSIO MARTINENGO E LA MOSTRA DI TIZIANO A BRESCIA

Martedì 5 Giugno 2018

a cura di Raffaele Casciaro

È d’obbligo tornare a Brescia alla notizia della riapertura della Pinacoteca Tosio Martinengo dopo ben 9 anni di lavori condotti per rinnovare il cinquecentesco palazzo in cui ha sede. Vedremo così valorizzati al meglio i preziosi capolavori di una delle maggiori quadrerie lombarde, nella quale figurano Vincenzo Foppa, Raffaello, Moretto, Romanino, Savoldo, Moroni, Tintoretto, Ceruti…
Non solo: in occasione di questa attesa riapertura, viene anche allestita, nel Museo di Santa Giulia, l’importante mostra Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia, che celebra un grande protagonista del Rinascimento fondamentale per lo sviluppo dell’arte bresciana. Partendo dall’impresa che Tiziano realizzò a Brescia, ossia il magnifico Polittico Averoldi  tuttora nella Collegiata dei Santi Nazaro e Celso(naturalmente andremo a vederlo nel corso della nostra giornata), la mostra indaga e documenta il ruolo giocato dal pittore cadorino nella formazione e nell’evoluzione del linguaggio dei principali protagonisti del Cinquecento a Brescia: Romanino, Moretto e Savoldo. Le visite ci permetteranno quindi di seguire l’eccezionale dialogo tra le opere in mostra, nel segno della rinnovata conoscenza di un capitolo così importante dell’arte italiana del Rinascimento.
Questa giornata rappresenterà anche l’occasione per stare insieme e salutarci prima delle vacanze estive.

Per la richiesta di prenotazione clicca qui

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN