IL RINASCIMENTO IN VALTELLINA

24-25 maggio 2019

Guida culturale Alessandro Rovetta
Accompagna Ilaria Erede

Tra i suoi noti, maestosi paesaggi montani, la Valtellina nasconde autentiche gemme del patrimonio culturale, cittadine e borghi dal sapore antico, di intatto fascino ambientale. L’immagine del rinascimento lombardo che fornisce la Valtellina è per molti versi più completa e variegata rispetto a quella fornita dalle grandi città lombarde. La valle e le montagne che la circondano hanno conservato antichi arredi e oggetti che in città sono andati dismessi, insieme ad un contesto, un’atmosfera, che ci riportano indietro nel tempo. I grandi artisti lombardi hanno lavorato in Valtellina: troveremo Luini, Gaudenzio Ferrari, Giovan Angelo De Maino, i De Donati, insieme ad artisti meno noti ma capaci di sorprenderci per l’originalità e la fresca narratività delle loro opere. Tra chiese e santuari (la Valtellina è terra di miracoli, di difesa della fede dalla diffusione del protestantesimo) ma anche magnifiche dimore (il Palazzo Besta aTeglio), vigneti e pascoli, scopriremo un territorio ricchissimo d’arte e di tradizione.

Per la richiesta di prenotazione clicca qui
Categoria:

Descrizione

Per visualizzare il programma dettagliato devi essere registrato al sito. Se sei un utente registrato effettua il LOGIN, altrimenti registrati.
REGISTRATI LOGIN